Grandi festeggiamenti per il 35° anniversario di fondazione della nostra associazione “Gruppo Folkloristico di Passons”, nota e apprezzata realtà regionale, l’unica in Italia ad accorpare in sé tre diversi settori operativi: la Banda Musicale, il Balletto Folkloristico e la Scuola di Musica. La storia e i successi della nostra formazione verranno ricordati nel corso di una serata organizzata proprio per celebrare la ricorrenza e per onorare, soprattutto, la memoria dell’indimenticato fondatore, don Diego Morocutti, che oltre al gruppo di Passons istituì anche la Banda del Villaggio del Sole e il Gruppo Folkloristico di Lis Paveutis di Ara di Tricesimo: l’appuntamento è per venerdì 28 giugno, alle 21, nell’Arena del Parco Azzurro di Passons. Per l’occasione sono state recuperate, con un lavoro certosino del maestro Nicola Zampis, le partiture della musica folkloristica suonata a suo tempo dalla fanfara, trascritte per l’attuale organico bandistico; si è inoltre proceduto al riadattamento di alcune coreografie dei balli, per renderle “compatibili” con i ritmi delle esecuzioni odierne. L’evento, sotto la direzione del maestro Andrea Picogna e delle insegnanti di danza, segnerà la rinascita delle performance “unificate” della banda e dei ballerini del Gruppo Folkloristico di Passons, che proporrà una serie di danze tipiche friulane riproducendo fedelmente i primissimi spettacoli del Gruppo. E’ inoltre prevista l’esibizione della banda e del balletto folkloristico in chiave attuale.

Le origini del Gruppo Folkloristico di Passons.

La prima Banda Musicale di Passons fu fondata, con il nome di “Società Filarmonica”, nel 1901, sotto la guida del capomusica G. D’Arienzo: con alterne fortune proseguì la sua attività fino al 1968, intervallando periodi di grande dinamismo ad altri di stasi. Successivamente la comunità di Passons si ritrovò “orfana” di complesso bandistico: la svolta arrivò nel 1982, quando grazie a un gruppo di motivati genitori, guidati da don Diego Morocutti, nacque la Fanfara, composta da ragazzi e ragazze che animati da forte entusiasmo e volontà di apprendere mossero i primi passi nel mondo della musica. Nel 1984 la Fanfara si costituì in società, assumendo la denominazione ufficiale di “Gruppo Folkloristico di Passons”, in quanto fu affiancata da un balletto folkloristico composto da bambini e bambine che studiavano e proponevano al pubblico le danze tipiche della terra friulana. Inizialmente il repertorio della fanfara annoverava solo musica religiosa e folcloristica, e fanfara e balletto si esibivano sempre in forma congiunta: generalmente la fanfara accompagnava processioni o funzioni religiose e al termine intratteneva i partecipanti insieme ai danzerini. Le due unità si disgiunsero nel 1986, quando don Morocutti lasciò la direzione del gruppo per lasciare spazio ai direttori di banda professionisti. La fanfara modificò l’organico originale, trasformandosi in banda, e arricchì il proprio repertorio, mentre il balletto fu affiancato da un complesso di musicisti con organico tipico di fisarmonica, chitarra e contrabbasso, che da allora lo accompagna in tutte le esibizioni. Si scelse invece di non modificare l’atto costitutivo del gruppo: grazie a ciò la musica e la danza rimasero, e rimangono tuttora, riunite nella stessa associazione.
0

admin